Lingua 

Aggiornamenti  | Medjugorje  | Messaggi  | Articoli i Attualitaè  | Video  | Galleria | Mappa del Sito  | Sulle[EN]  | Registro degli Ospiti

www.medjugorje.ws » PDA version » Articoli i Notizie » Medjugorje Libro Bigio » «Aprite i vostri cuori, chiedete a Dio, io chiederò per voi» - Medjugorje Libro Bigio -- Aprite i vostri cuori a Maria Regina Della Pace

Medjugorje Libro Bigio

Aprite i vostri cuori a Maria Regina Della Pace

Other languages: English, Italiano

«Aprite i vostri cuori, chiedete a Dio, io chiederò per voi»

Grazie Signore Gesù Cristo, Tu sei vero Dio, perciò Tu sei Parola, Tu sei cibo che ci nutre, perché sei il Dio della Vita. Ti preghiamo affinché tutti noi qua presenti adesso, tramite la Tua Parola e tramite i messaggi della Parola possiamo sentire la vita, la forza e tutti quanti possiamo tornare a casa con l'esperienza di avere incontrato Gesù vivo, Gesù che ci salva. Amen.


* * *


Vi spiego quello che è successo negli ultimi quattro giorni.

Giovedì, Venerdì e Sabato, molta gente, una maggioranza dei parrocchiani, ha digiunato ad acqua e pane. Ci sono state delle persone, delle famiglie, che non hanno lavorato. Hanno pregato soltanto. Molti hanno digiunato l'intera novena.

Ieri era un giorno di preghiera e tutta la Parrocchia pregava. Per me è stato il più bel giorno della mia vita. perché mi sentivo pieno di gioia. Questa è la mia ragione personale.

Un'altra ragione è che da sacerdote non ho mai visto tante conversioni miracolose come in questi giorni. E tutti i sacerdoti che confessavano vedevano questo. La gente si buttava proprio nella confessione e chiedeva: «Come devo correggermi, cosa devo fare?» Ecco, proprio apertissimi per cambiare la vita. Abbiamo avuto dei casi inspiegabili in cui la gente andava verso il mare:

hanno sentito una forza che li spingeva qua a pregare e a confessarsi. Ci sono casi di confessione dopo 35 anni, dopo 40 anni, dopo 15 anni: delle confessioni profonde. Avete potuto vedere ieri e l'altro ieri tanti giovani e tante giovani che sono venuti qua con una profondissima fede per essere consacrati a Dio e alla Madonna.

La ragione per cui siamo tutti lieti è che la Madonna in questi giorni, dicono i veggenti, era molto lieta. In tutti e tre i giorni diceva: «Sono molto lieta, continuate, continuate, continuate. Continuate a pregare e a digiunare». Dicono i veggenti che la Madonna mai è stata così felice come ieri. Proprio come un fiore quando sboccia, piena di gioia e ha detto: «Continuate, continuate. Aprite i vostri cuori, chiedete a Dio, io chiederò per voi».

Il momento più particolare delle apparizioni che ci ha donato è quello che è successo alle due piccole veggenti Jelena e Marjana. Abbiamo consegnato una piccola Madonnina (Maria bambina) ricevuta da Lourdes per offrirla alla Madonna e abbiamo chiesto alla Madonna di benedirla in modo particolare, per avere un ricordo di quella giornata di ieri.

Dice Jelena che la Madonna l'ha guardata e ha incominciato a piangere con le lacrime solite, poi sono venute le lacrime di sangue per trasformarsi in lacrime d'oro e ha detto: «Mai nella mia vita ho pianto di dolore come questa sera di gioia. Grazie!».

Ecco questa è la ragione per cui siamo stati lieti.

In questi giorni quello che è successo per noi sacerdoti, quello che è successo di importante per noi sacerdoti, è proprio quello che è successo sul livello interiore. Abbiamo visto, come ho detto, moltissime conversioni e come dissi poco fa, la pace nelle anime si sentiva; proprio si sentiva la pace nella gente e ho detto che ieri, proprio ieri, ho capito che cosa vuol dire «il giorno del Signore». Non il giorno del turismo. Noi abbiamo trasformato le domeniche e le feste del Signore nel giorno del turismo. E perciò siamo poveri.

Ieri, vi ho detto, ho vissuto un giorno del Signore perché la gente si è preparata col digiuno, con la preghiera e tutto il giorno ha pregato. E perciò ieri ho chiesto a tutta la popolazione, naturalmente alla gente del paese, di andare avanti per 34 giorni, perché dopo 34 giorni si celebra il Congresso Eucaristico nella Chiesa croata e nello stesso giorno si celebra la festa della Croce sulla collina dove c'è la croce, cioè il 9 settembre.

Allora ho chiesto alla gente di trasformare le domeniche nel giorno del Signore, nel giorno della preghiera, se vogliamo sentire questa festa del Signore.

Sono bugiardo quando dico che non ho tempo per pregare. Perché negli ultimi giorni che, come avete visto, sono stati pieni, pieni di lavoro, nonostante tutto, ho detto molti Rosari, perché abbiamo deciso di pregare sempre di più.

Prendevo il Rosario ovunque mi muovevo, con le suore, con la gente, quando andavo con la macchina e pregavo tutto il giorno. Allora ho detto per me stesso: sono bugiardo quando dico che non ho tempo per pregare. Dopo di che mi sono sentito purificato dentro e molta altra gente mi ha portato la testimonianza di come ha pregato. Per esempio, in questi giorni molte famiglie non hanno lavorato ma hanno pregato. Ci sono giovani che hanno detto ai genitori: lasciateci pregare in questi giorni. Hanno fatto delle tende nel bosco, hanno portato il pane e l'acqua e tutta la giornata si sono messi a pregare, a digiunare e si sono avute delle esperienze bellissime.

(P. Tomislav Vlasic - Medjugorje 6 agosto 1984)

 

 

PC version: Questa pagina | Medjugorje | Apparizioni  | Messaggi  | Articoli i Attualitaè  | Galleria[EN]  | Medjugorje Videos[EN]