Riflessioni sui Messaggio di Medjugorje, 25 marzo 2009

Risvegliate le vostre anime con la preghiera

Lingua 
Other languages: English, Čeština, Deutsch, Français, Hrvatski, Italiano, Polski

Messaggio di Medjugorje, 25 marzo 2009

"Cari figli, in questo tempo di primavera quando tutto si risveglia dal sonno dell’inverno, svegliate anche voi le vostre anime con la preghiera affinchè siano pronte ad accogliere la luce di Gesù risorto. Sia Lui, figlioli, ad avvicinarvi al suo Cuore affinchè siate aperti alla vita eterna. Prego per voi e intercedo presso l’Altissimo per la vostra sincera conversione. Grazie per aver risposto alla mia chiamata. "

Se ci guardiamo intorno, vedremo che la natura, risvegliandosi pian piano, annuncia l’avvento della primavera. La Madonna nel suo messaggio del 25 marzo 2009, giorno dell’Annunciazione del Signore, ci ha esortati a risvegliare le nostre anime con la preghiera per prepararle a ricevere la luce del Cristo risorto. Quando la Vergine c’invita a pregare, la prima cosa che ci viene in mente è che dovremmo pregare per la conversione dei peccatori, per questo mondo, ecc. A pochi viene in mente che l’invito a pregare è innanzitutto riferito a noi stessi. Le parole della Madonna sono sempre intrise d’amore, ed il messaggio odierno non fa eccezione: risvegliate le vostre anime con la preghiera. Queste parole vogliono essere un’esortazione ad assumere un nuovo atteggiamento verso la preghiera. Siamo chiamati in primo luogo a pregare per la nostra conversione e, soltanto in un secondo momento, per la conversione altrui. Siamo noi a dover cambiare per primi; dopodichè cambieranno il nostro prossimo e, poi, il mondo intero. Finalmente ridestati, sapremo aprirci a Dio e ricevere la luce del Cristo risorto.

Il cuore trafitto di Gesù è la più alta espressione dell’amore divino verso l’uomo. In ogni cultura, il cuore, oltre ad essere un organo del corpo umano, è anche simbolo dell’amore. Perciò la Vergine ci dice: che Gesù vi avvicini al suo cuore affinché possiate aprirvi alla vita eterna. Gesù ha amato l’uomo con così tanta generosità da consumarsi e sfinirsi nel tentativo di mostrargli tutto il suo amore. Tuttavia, oggi come allora, Gesù non è accettato: lo offendono, lo feriscono, lo uccidono con le parole, la bestemmia, la maledizione, l’odio. Ecco perché la Madonna, nel messaggio di stasera, esorta tutti, non solo i cattolici ma il mondo intero, ad avvicinarsi al cuore di Gesù, perché soltanto così ci si potrà aprire alla vita eterna. Anche questo messaggio sarà destinato a perdersi nel deserto e nella desolazione di questo mondo? Resteremo ancora una volta sordi all’invito della Regina della pace di Međugorje?

Chiunque abbia conosciuto l’amore di Dio e della Madonna ha il dovere di testimoniare all’Europa ed al mondo intero l’amore del Cristo crocifisso, che è morto sulla croce, è risorto e vive e vivrà in eterno. Ogni nuovo giorno è un’occasione per testimoniare quest’amore. Che ci aiuti la Beata Vergine Maria, nostra migliore interceditrice, mediatrice ed avvocata, la nostra Madonna.

Padre fr. Danko Perutina
Međugorje, 26.3.2009


18 marzo 2009 (Annuali)
2 aprile 2009 (Altri)
 
Per confrontare i messaggi con altro linguistico verso assortire