Lingua 

Aggiornamenti  | Medjugorje  | Messaggi  | Articoli i Attualitaè  | Video  | Galleria | Mappa del Sito  | Sulle[EN]  | Registro degli Ospiti

www.medjugorje.ws » PDA version » Messaggi di Medjugorje » Riflessioni sui Messaggio di Medjugorje, 25 ottobre 2007

Riflessioni sui Messaggio di Medjugorje, 25 ottobre 2007

Siate amore e luce

Other languages: English, Čeština, Deutsch, Español, Français, Hrvatski, Italiano, Polski

 

Messaggio di Medjugorje, 25 ottobre 2007

"Cari figli, Dio mi ha mandato tra voi per amore per condurvi verso la via della salvezza. In molti avete aperto i vostri cuori e avete accettato i miei messaggi, ma molti si sono persi su questa strada e non hanno mai conosciuto con tutto il cuore il Dio d’amore. Perciò vi invito, siate voi amore e luce dove è tenebra e peccato. Sono con voi e vi benedico tutti. Grazie per aver risposto alla mia chiamata. "

La Madonna, all’inizio del suo messaggio, ci ha ricordato per l’ennesima volta che lo scopo principale della sua missione è la nostra salvezza. Mai Maria assurge al ruolo di protagonista nei suoi messaggi. Quelle parole che pronunciò duemila anni fa alle nozze svoltesi a Cana in Galilea: Fate quello che vi dirà (cfr. Gio 2,5), valgono anche oggi. Fare quello che Gesù Cristo vuole equivale a fare la volontà di Dio. In questo consiste la salvezza. La Madonna, nostra vera madre, desidera la salvezza di tutti i suoi figli, ed è per questo che c’esorta e c’ammonisce continuamente, come, ad esempio, nel messaggio del 25 novembre 1998, quando dice: “Io vi invito tutti sulla via della salvezza e desidero mostrarvi la strada verso il paradiso”. Esiste soltanto una via che porta alla vita eterna, che porta al paradiso: questa via è Gesù Cristo. Egli disse di sé “Io sono la via, la verità e la vita. Nessuno viene al Padre se non per mezzo di me”. (Gio 14,6).

Maria ci parla di quanti abbiano aperto il proprio cuore a Dio. Aprire il proprio cuore significa consegnarsi completamente, con tutto il proprio essere, a Dio, che è amore, ma anche ai messaggi che c’incitano a farlo. Il cuore è quanto di più prezioso e di più bello l’uomo possieda. La Madonna, già nei suoi messaggi precedenti, c’invitava a consacrarci completamente al suo cuore ed al cuore di suo Figlio Gesù. E così, nel messaggio del 25 ottobre 2003, ci dice: “Non indugiate, figlioli, ma dite con tutto il cuore: desidero aiutare Gesù e Maria affinché quanti più fratelli e sorelle conoscano la via della santità”. Ci ricorda che c’è anche chi si è smarrito lungo questa via, per non avere mai completamente affidato il proprio cuore a Dio. Gesù, nel Vangelo, ammonì spesso il suo auditorio invitandolo a non avere il cuore chiuso, il cuore di pietra; perché chi ha un simile cuore, vive secondo una scala di valori nella quale non è Dio ad occupare il primo posto, ma bensì una persona, la ricchezza, l’onore o quant’altro. Avere il cuore puro, il cuore devoto, significa affidarsi completamente a Dio, che ci attende nel mistero e nel silenzio.

La Madonna c’invita ad essere amore e luce. Essere amore significa essere testimone dell’amore puro di Cristo che si è sacrificato per noi. È un amore incondizionato, che non chiede nulla, che dà soltanto. È l’amore di chi pensa prima agli altri, e poi a sé. Se ci affidiamo con tutto il nostro cuore all’amore di Gesù, egli c’insegnerà ad amare come lui ama, ad amare non soltanto i propri amici, ma anche i propri nemici. L’uomo è sempre stato portato ad amare il proprio prossimo e ad odiare i propri nemici (Mt 5, 43), semplicemente perché è più facile. Gesù va oltre. Il suo discepolo, il fedele, il cristiano non deve essere selettivo in fatto d’amore. Egli deve amare tutti, compresi i nemici, e deve fare ciò nello spirito del Signore. Questo vuol dire essere amore. Cosa significa, invece, essere luce? Essere luce significa illuminare la strada agli altri, affinché non inciampino e non smarriscano la via perdendosi nell’oscurità. Noi dovremmo essere quella luce accesa da Cristo per l’uomo, affinché egli possa vedere e non si perda nell’errore, non inciampi, ma veda il volto del Suo Padre celeste, ed in questa luce guardi al prossimo con un sentimento fraterno. La Madonna , nostra vera madre, ci accompagna e benedice lungo questa strada d’amore.

p. Danko Perutina
Medjugorje, 26.10.2007.

Per confrontare i messaggi con altro linguistico verso assortire

 

PC version: Questa pagina | Medjugorje | Apparizioni  | Messaggi  | Articoli i Attualitaè  | Galleria[EN]  | Medjugorje Videos[EN]