Riflessioni sui Messaggio di Medjugorje, 25 giugno 2007

Apritevi a questa grazia grande

Lingua 
Other languages: English, Čeština, Deutsch, Hrvatski, Italiano, Polski, Slovenčina

Messaggio di Medjugorje, 25 giugno 2007

"Cari figli, anche oggi con grande gioia nel mio cuore vi invito alla conversione. Figlioli, non dimenticate che siete tutti importanti in questo grande piano che Dio porta avanti attraverso Medjugorje. Dio desidera convertire il mondo intero e chiamarlo alla salvezza e al cammino verso di Lui che è il principio e la fine di ogni essere. In modo speciale, figlioli, vi invito tutti dal profondo del mio cuore: apritevi a questa grande grazia che Dio vi dà attraverso la mia presenza qui. Desidero ringraziare ciascuno di voi per i sacrifici e le preghiere. Sono con voi e vi benedico tutti. Grazie per aver risposto alla mia chiamata. "

Nel precedente messaggio la Madre celeste ci ha invitato a pregare lo Spirito Santo che ci “guidi nel cercare la volontà di Dio sul cammino della santità”. Oggi nel suo messaggio la Vergine Maria con grande gioia nel suo cuore ci invita alla conversione. Come ha detto nei suoi messaggi precedenti: “Il più importante messaggio, cari figli, che ho dato qui è l’invito alla conversione”.

La Vergine Maria viene a noi dalla gloria del Padre celeste in questo nostro tempo. Anche oggi si sente la sua voce, anche oggi non si stanca con noi, non desiste da noi anche quando noi desistiamo da noi stessi e da Lei. Maria, Madre celeste, sa bene che la conversione è un processo ed un cammino verso la terra promessa, nella quale c’è pace, libertà e gioia che solo Dio può darci. E’ necessario uscire dalla schiavitù del peccato perché attraverso il deserto possiamo arrivare alla terra promessa nella quale Dio, attraverso la Madre di suo Figlio, vuole farci entrare.

Maria è vissuta su questa terra e sa tutte le prove, le sofferenze e le difficoltà che viviamo anche noi. Con Maria siamo sicuri di conoscere ed incontrare Dio. L’amore di Dio non esclude nessuno, ci dice la Vergine Maria nel suo messaggio, ma tutti siamo importanti agli occhi e nel cuore di Dio. Dice la Bibbia: “Dio creò l’uomo a sua immagine, a immagine di Dio lo creò, maschio e femmina li creò”. Perciò la Regina della Pace ci dice che tutti siamo “importanti in questo grande piano che Dio guida attraverso Medjugorje”.

La Vergine Maria ci ha anche detto tante volte: “Cari figli, questo è tempo di grazia, questo posto è santo”. L’apparizione della Madonna io direi che è un ripiegamento di Dio sull’uomo, su te e su me; l’apparizione della Madonna è il servire di Dio all’uomo. Come non vedere e non riconoscere l’immenso amore di Dio che si manifesta attraverso la presenza della Vergine Maria qui a Medjugorje e in ogni cuore che l’accetta e l’accoglie? La Madonna, perché è Madre, non desiste e non si stanca nonostante tutte le nostre opposizioni. La Regina della Pace, nostra Madre celeste, sa che tutti non crederanno e che tutti non accetteranno i suoi messaggi dell’amore di Dio che si manifesta oggi attraverso la sua presenza.

Nonostante questo, viene, appare e ci invita, ci ama e soffre per noi e a causa di noi. Siamo anche noi in pericolo che su di noi si manifestino le parole che Dio ha detto attraverso il profeta Isaia: “Va’ e riferisci a questo popolo, ascoltate pure, ma senza comprendere, osservate pure, ma senza conoscere, rendi insensibile il cuore di questo popolo, fallo duro di orecchio e acceca i suoi occhi e non veda con gli occhi, nè oda con gli orecchi, nè comprenda con il cuore, nè si converta in modo da essere guarito”. Le parole della Vergine Maria che sentiamo in questo messaggio sono piene di speranza e di gioia. Lei sa bene che possiamo accettare e vivere quello che ci invita a vivere. La Madre Maria desidera che sperimentiamo che Dio è il più profondo fondamento della nostra esistenza.

Nelle parole della Vergine Maria scopriamo che siamo accolti da Dio così come siamo. Tutti sappiamo che la nostra strada non va sempre dritta e che nella vita abbiamo fatto anche scelte sbagliate. Nonostante tutto, Dio ci ama così come siamo. Come ha detto attraverso Isaia: “Ecco ti ho disegnato sulle palme delle mie mani. Dio non può guardare nella sua mano e non vedere il tuo nome”. Questo infinito amore di Dio si è manifestato anche oggi in questo nostro tempo attraverso le apparizioni della Vergine Maria qui a Medjugorje. Accogliamo l’amore della nostra Madre per conoscere l’immenso amore di Gesù suo Figlio e nostro Salvatore.

25 giugno 2007 (Annuali)
2 luglio 2007 (Altri)
 
Per confrontare i messaggi con altro linguistico verso assortire