Lingua 

Aggiornamenti  | Medjugorje  | Messaggi  | Articoli i Attualitaè  | Video  | Galleria | Mappa del Sito  | Sulle[EN]  | Registro degli Ospiti

www.medjugorje.ws » PDA version » Articoli i Notizie » Medjugorje Libro Giallo » « Cari figli, accogliete tutto quello che il Signore vi offre » - Medjugorje Libro Giallo -- Vi supplico ascoltate i miei messaggi e viveteli

Medjugorje Libro Giallo

Vi supplico ascoltate i miei messaggi e viveteli

Other languages: English, Italiano
Contenuto dell'articolo
  1. « Adesso non pregate, mettetevi in silenzio e lasciatemi passare attraverso i vostri cuori »
  2. I messaggi della Madonna ci preparano per gli avvenimenti che ci attendono
  3. Il piano del Signore non è universale, è individuale
  4. Se io mi metto sul livello dei messaggi e li vivo, il futuro non e più nascosto per me
  5. «Tutti coloro che ascoltano e vivono i miei messaggi sono la mia Parrocchia»
  6. « In questo anno offrirò la mia pace al mondo »
  7. « Dovete sentirvi nulla. È il Padre che farà tutto »
  8. « Prendete le vostre croci con gioia »
  9. L'amore è l'unica forza che salva
  10. « Eccomi, sono la serva del Signore »
  11. Non impedite che Gesù vi ami
  12. « Cari figli, accogliete tutto quello che il Signore vi offre »
  13. Si impara la fede attraverso un'apertura umile
  14. « Cari figli, voi dimenticate che siete tutti importanti »
  15. «Ogni famiglia sia attiva nella preghiera»
  16. « Cari figli, voi siate la gioia di tutti gli uomini, siate la speranza ad ogni uomo »
  17. L'apertura del cuore allo Spirito Santo ci porta alla profondità della conoscenza
  18. «Appena vedete un peccato confessatelo, affinché non rimanga nascosto nelle vostre anime »
  19. « Vi invito perché mi offriate i vostri cuori, affinché io possa cambiarli e farli simili al mio Cuore »
  20. « Cari figli, oggi vi invito a vivere l'amore con Dio e con il prossimo nella vostra vita »
  21. « Siate luce a tutti e testimoniate nella luce »
  22. « Con queste grazie, cari figli, desidero che le vostre sofferenze diventino la gioia »
  23. Preparate i vostri cuori per l'incontro con Dio
  24. « Il vostro obbligo non è tanto di fare, quanto di adorare Dio, di stare con Dio »
  25. Entrare nella preghiera del cuore
  26. «Senza preghiera, cari figli, non potete sentire né Dio, né me, né la grazia che vi sto dando»
  27. Se voi vi offrite completamente al Signore, permettete a Lui di guidare la vostra vita
  28. « Se desiderate sentire che Dio è quella vera pace che cercate, allora semplicemente dovete pregare col cuore »
  29. « Io desidero soltanto che per voi il Rosario diventi la vita »
  30. Che cos'è la preghiera?
  31. Consacratevi ogni giorno alla Vergine
  32. « Impegnatevi con l'amore dove siete »
  33. La Madonna chiede la confessione settimanale alle persone che si consacrano
  34. Camminate sotto il Cielo aperto
  35. « Desidero che anche per voi la croce sia gioia »
  36. « Pregate per poter accettare la croce »
  37. « Non siete pieni di gioia perché non siete in grado di capire il mio amore immenso »
  38. Scrivete nei vostri cuori che Dio è il Signore
  39. L'Adorazione al Santissimo
  40. « Desidero invitarvi a prendere e vivere sul serio i messaggi che vi do »
  41. « Pregate, cari figli, solo così potrete conoscere tutto il male che sta in voi ed offrirlo al Signore, in modo che il Signore possa purificare del tutto i vostri cuori »
  42. Siamo invitati di nuovo a dire il nostro « si »
  43. Bisogna pregare in continuo
  44. « Il mio cuore segue attentamente i vostri passi »
  45. « Io invito le famiglie alla santità. Che le famiglie siano un luogo dove nasce o sta nascendo la santità »
  46. « Vuoi offrirti anche tu per la salvezza del mondo? »
  47. La preghiera senza sosta è la nostra vita
  48. « Cari figli... »
  49. « Vi ho offerto tutto e da voi sarà chiesto tutto »
  50. MESSAGGIO DELL'8 GENNAIO 1987: « Da oggi darò meno messaggi, ma sono con voi »
  51. « Cari figli, ormai si è compiuto quello che il mio Signore ha programmato »

Meditazioni (sui Messaggi) di P. Tomislav Vlasic e P. Slavko Barbaric - Anno 1986

Io credo che noi, tutti quanti, se vogliamo essere veri pellegrini, dobbiamo fare questo passo, anche se le potenze del mondo ci schiacciano, ci costringono: offrire con la pace le nostre vite e continuare a vivere questa offerta umilmente. Soltanto così Dio sarà glorificato in noi.

Penso che questo è molto importante, perché tutti noi siamo pronti a fare la lotta per la Madonna, a discutere, a tirare le conclusioni logiche, a portare gli argomenti umani, ma tutto quello è di poca importanza.

Dobbiamo riflettere, dobbiamo portare una chiarezza anche umana, ma in fondo è Dio che agisce e, quando non abbiamo nessuna forza umana, anche lì dobbiamo rimanere in pace, sicuri che Dio vincerà.

Perché tutti noi vogliamo un trionfo, un trionfo sulla terra, ma il trionfo sulla terra non ci sarà: soltanto chi si offrirà, come si è offerto Gesù, arriverà ad un trionfo nel Cielo. Qui sulla terra l'unico trionfo è di offrire la nostra vita, affinché il nostro fratello sia salvato.

(P. Tomislav Vlasic - 8 febbraio 1986)
Milano, 10 marzo 1987

« Cari figli, accogliete tutto quello che il Signore vi offre »

Voglio fermarmi con voi per dare una spiegazione nel contesto dei messaggi della Madonna.

Se volete accorciare la vostra strada verso Dio e verso la felicità, mettetevi subito a cercare la volontà di Dio.

Quasi tutti vengono in questo santuario per chiedere qualche cosa per sé, ma è molto importante capire di chiedere per Dio. Se voi vi mettete a cercare la volontà di Dio presto capirete molte cose, perché è Dio che vi porterà avanti. Se voi invece vi tratterrete sul livello personale a chiedere le cose per voi, anche piccole cose sul livello spirituale, i vostri desideri possono essere d'inciampo per voi, per la vostra crescita spirituale. Allora facciamo un cammino questa sera per capire l'importanza di metterci di fronte a Dio per cercare la sua volontà.

È molto importante capire questo atteggiamento, sia per coloro che sono qui per la prima volta, sia per coloro che sono avanzati nella vita spirituale.

Quando voi partite verso Dio cercando i suoi desideri, i vostri desideri non vi lasceranno facilmente andare avanti.

Vi porto un esempio. È venuta da me una donna separata dal marito. Per forza doveva lasciarlo, perché la picchiava, era un ubriacone; la donna ha avuto due figli con lui e se n'è andata per salvare i figli. I figli sono cresciuti cristianamente e la donna è rimasta brava, cattolica, però sentiva ogni volta l'amarezza nel cuore. Una settimana fa è venuta a dirmi questo: « Ma io non so come comportarmi. Faccio tutto quello che posso, ma ho un'amarezza con mio marito ». Allora io le ho detto: « Devi amarlo come se tu fossi con lui, devi pregare per lui ». Mi rispose: « Non posso. Io accetterei volentieri tutte le croci del mondo, ma pregare per lui personalmente non posso ». La volontà di Dio è, fratelli, che suo marito sia salvato e la donna è chiusa dentro il proprio progetto della fede. Le ho detto: « Se tu arrivi a pregare per tuo marito, se arrivi ad un atteggiamento di amore verso

di lui, tu hai vinto tutti gli ostacoli. Dio non ti chiede altre croci, Dio ti chiede di portare questa croce e di essere risuscitata dopo aver portato questa croce ».

Fratelli, noi su questa terra siamo pronti a chiedere tante cose al Signore, ma sempre per andare verso una sicurezza umana. Con difficoltà andiamo a scoprire la volontà di Dio e con difficoltà la realizziamo. Quello che conta nella nostra vita è scoprire la volontà di Dio e realizzarla. Perciò per voi che siete venuti qua, il primo compito è di scoprire la volontà di Dio e di realizzarla. Gesù ha detto: « Cercate prima di tutto il Regno di Dio e l'altro vi sarà dato ».

Se la pianta ha le radici malate, i frutti non possono essere sani. Così anch'io se non faccio la volontà di Dio con gioia, con amore, non posso essere sano. 1 frutti non sono sani in me. Se voi volete arrivare presto alle grazie, mettetevi al servizio di Dio, mettetevi a fare la volontà di Dio.

Spesso diciamo: « Non so che cosa fare. Qual è la volontà di Dio? ». Sapete perché non lo sappiamo? Perché abbiamo soltanto i nostri desideri. Se noi fossimo sul livello dei desideri di Dio, avremmo tanto da fare, avremmo tanto da capire.

S. Giuliana, una santa vissuta durante la rivoluzione francese - dicono che è rimasta paralizzata a ventidue anni a tutte e due le gambe - si è messa a cercare la volontà di Dio e a viverla. Non aveva nessuna prospettiva umana; era paralizzata ed ha cominciato a raccogliere attorno al proprio letto i ragazzini non educati alla fede. Quando è scoppiata la rivoluzione ha preso cura dei sacerdoti che si erano opposti alla rivoluzione. E così, andando avanti, ha formato anche una comunità. Dopo trentatré anni - quando non si aspettava la guarigione - improvvisamente è stata guarita.

Se questa donna avesse aspettato la guarigione per cominciare a fare la volontà di Dio, forse non l'avrebbe mai avuta.

Fratelli, è molto importante capire questo: se noi siamo sul livello della volontà di Dio si allargano sempre più gli orizzonti della conoscenza e gli orizzonti della nostra felicità. Vedete, qui chi si è messo a seguire la Madonna attraverso tutti i suoi messaggi, chi si è messo non tanto per chiedere qualche cosa per sé, ma per scoprire la volontà di Dio, ha capito tante cose.

Ogni giorno la vita diventa più illuminata, perché Dio è contento di regalarci il suo programma, affinché ciascuno di noi porti i frutti. Ma non dimenticate: se noi cominciamo dalle cose personali è facile ed è sempre pericoloso, perché siamo sempre in grado di chiedere qualche cosa per noi, siamo sempre un po' sul livello dell'egocentrismo, dell'egoismo e allora non possiamo sviluppare l'amore e Dio non può agire dentro di noi con tutta libertà. Ma se noi siamo a disposizione di Dio, allora Lui si prende cura di portarci avanti e di farci portare i frutti spirituali. Questo è molto importante, non soltanto per voi che siete venuti per la prima volta, ma anche per coloro che hanno avuto delle esperienze mistiche interiori.

Come una persona che chiede la salute per il corpo può essere troppo concentrata sui bisogni di questa terra, anche le persone con le esperienze mistiche possono essere molto orgogliose, molto egocentriche. Perciò Gesù ha detto: « In quel giorno mi verranno a dire: "Signore noi abbiamo profetizzato in nome tuo, abbiamo scacciato i demoni, abbiamo fatto i miracoli in tuo nome". Ed il Signore risponderà: "Non ti conosco, vattene" ».

È importante andare al di là anche dei doni, nella profondità di Dio. La radice della vita spirituale è fare la volontà di Dio.

Se avete capito questo, capirete bene l'atteggiamento di fondo della Madonna: « Pregate, digiunate, lasciate fare a Dio ».

Lasciare fare a Dio vuol dire proprio un abbandono totale alla volontà di Dio. Chi si abbandona alla volontà di Dio gode la bellezza del Papà onnipotente. Affidarsi al Papà onnipotente è tutto, perché Lui ci porta al di là delle ragioni umane, al di là della conoscenza umana, al di là degli argomenti umani e, a volte, quando arriviamo alla nostra debolezza totale e non possiamo camminare, ci prende in braccio e ci porta avanti. Questa esperienza potrete averla se seguirete la volontà di Dio. Seguendo il gruppo di preghiera ed i messaggi dati ai gruppi di preghiera la Madonna non ci ha mai detto di pregare per il dono dei miracoli, non ci ha mai detto di cercare il dono delle lingue, non ci ha mai detto di cercare un dono straordinario, ma ci ha detto: « Pregate, digiunate, lasciate fare a Dio ». « Pregate per il dono dell'amore, per il dono della fede, per il dono della preghiera, per il dono del digiuno ». Vedete tutti questi doni sono i doni che portano verso la profondità della vita spirituale, verso il Padre che ci insegna e ci rivela la propria volontà. Non possiamo arrivare a scoprire la volontà di Dio se non capiamo il segno della Croce.

In un messaggio attraverso Jelena, Gesù parlando al gruppo di preghiera ci disse: « Io vi prego, distruggete la vostra casa di cartone che avete costruito con i vostri desideri, così io potrò fare per voi».

In un altro messaggio per la veglia dell'Annunciazione, la Madonna disse al gruppo di preghiera: « Cari figli, accogliete tutto quello che il Signore vi offre. Non abbiate le mani paralizzate e non ripetete: Gesù dammi! Ma aprite le vostre mani e prendete tutto quello che il Signore vi offre ».

Il nostro egocentrismo, i nostri desideri terreni ci chiudono dentro di noi, ci impediscono di capire la volontà di Dio. Ci fanno paralizzati e incapaci di accogliere la volontà di Dio nella quale c'è la pienezza della nostra vita. Perciò seguite il Vangelo. Quante volte Gesù dice nel Vangelo: « Non preoccupatevi », « Abbandonatevi »? Perciò non è per caso che la Madonna ci ha detto di leggere ogni giovedì sera il brano del Vangelo di Matteo 6,24-34 per riflettere su quella parola del Vangelo che ha il punto centrale qui: « abbandonatevi a Dio, non abbiate paura. ».

Ecco, fratelli, io desidero che voi vi mettiate sul serio a cercare la volontà di Dio e le altre cose vi saranno date. Anche questa sera, mentre assisterete alla Messa e all'Adorazione al Santissimo, cercate la volontà di Dio. Se voi cercherete la volontà di Dio tutti i vostri problemi cadranno da voi, se ne andranno come fango dalle scarpe.

Se voi invece cercherete soltanto i vostri desideri, allora non vi salverete: sarete chiusi e non capirete il programma di Dio.

C'è un punto finale che voglio sottolineare: la gente quando riflette sulle apparizioni qui a Medjugorje di solito spera che la Madonna allontani la guerra, risolva i suoi problemi, l'aiuti nella salute.

Tutti questi desideri sono terreni, la Madonna disse una volta: « Dovete capire, sono venuta a salvare voi, a salvare le vostre famiglie, a salvare il mondo ». La Madonna è venuta a portarci Dio, a farci capire la vita eterna. Finché noi guardiamo la Madonna soltanto sotto l'aspetto di utilità terrestre, non siamo convertiti, cerchiamo che la Madonna faccia qualche cosa per noi qui, sulla terra. La Madonna non ha rivelato per caso, non ha dato la possibilità ai veggenti di vedere il Paradiso, l'Inferno e il Purgatorio per caso. Non dimentichiamo che il punto centrale della nostra vita cristiana è la morte e la risurrezione. Vi invito a camminare sulla strada della Madonna cercando la volontà di Dio: presto sarete cambiati e presto avrete una gioia immensa perché quello che pensa Dio è più bello di quello che pensiamo noi, è più saggio di noi, è più potente di noi.

(P. Tomislav Vlasic - 17 aprile 1986)

 

 

PC version: Questa pagina | Medjugorje | Apparizioni  | Messaggi  | Articoli i Attualitaè  | Galleria[EN]  | Medjugorje Videos[EN]