Lingua 

Aggiornamenti  | Medjugorje  | Messaggi  | Articoli i Attualitaè  | Video  | Galleria | Mappa del Sito  | Sulle[EN]  | Registro degli Ospiti

www.medjugorje.ws » PDA version » Articoli i Notizie » Medjugorje Libro Rosso » Dio ha deciso di purificare il mondo - Medjugorje Libro Rosso -- Pregate con il Cuore

Medjugorje Libro Rosso

Pregate con il Cuore

Other languages: English, Italiano
Contenuto dell'articolo
  1. « Pregate, digiunate, abbiate fede »
  2. « Non posso parlarvi, non posso darvi delle grazie, finché siete chiusi »
  3. « Pregate ed amate tutti gli uomini »
  4. Io devo desiderare di essere come Gesù
  5. « Apritevi a Dio e Dio potrà agire tramite voi »
  6. « Tante volte vi ho dato la mia benedizione e l'avete persa »
  7. Il momento della preghiera è il momento della trasfigurazione dell'anima
  8. Continuate a crescere nella pace, nella riconciliazione, nell'amore
  9. « Al Signore di tutti i cuori »
  10. « Vi proteggo col mio mantello »
  11. « Sconfiggete Satana con il Rosario in mano »
  12. « Sono quattro anni che vi invito alla conversione »
  13. « Entrate in lotta contro Satana
  14. La Madonna ci fa responsabili per la pace in questo mondo
  15. Qui parla il cielo
  16. La lotta tra la Madonna e Satana è una lotta soprannaturale e ci vogliono i mezzi soprannaturali
  17. « Pregate per la realizzazione di tutto ciò che Dio sta programmando in questa Parrocchia »
  18. Siamo tutti invitati alla pace e alla riconciliazione
  19. La fede che la Madonna vuole che impariamo è un abbandono al Signore
  20. È Dio che vince Satana
  21. Accogliete l'annuncio della Madonna e tutto il resto sarà cambiato
  22. Consacrarsi alla Croce
  23. Fate le domande a Dio
  24. Dio ha deciso di purificare il mondo
  25. « lo ti do il mio amore, perché tu lo dia agli altri »
  26. C'è da convertirsi subito
  27. «Confessatevi anche dei più piccoli peccati, perché quando andrete all'incontro con Dio soffrirete di aver dentro di voi un peccato»
  28. L'unico atteggiamento del cristiano verso il futuro è la speranza
  29. In questo periodo Dio e la Madonna vogliono delle persone pronte ad offrire tutto
  30. «Tutto ha il suo tempo»
  31. Se ci mettiamo a disposizione di Dio, è Dio che ci guida
  32. La Madonna fa nuovi passi da per tutto
  33. « Se voi voleste accettare il mio amore, non pecchereste mai »
  34. « Voi ancora non capite il mio grande amore, affrettatevi a capirlo »
  35. Il compito di noi cristiani è quello di vivere la speranza e la pace
  36. Non potete pregare profondamente fino al momento quando sarete offerti a Dio
  37. La Madonna vuole vestirci di santità, di obbedienza e di bontà per la venuta del Signore
  38. Credo, significa decidersi per Dio
  39. «Io sono vostra Madre, vi amo e desidero incitarvi continuamente alla preghiera»
  40. Tutti coloro che ascoltano i messaggi della Madonna appartengono alla sua Parrocchia
  41. « Avete dimenticato che state nella mia mano »
  42. « Preparatevi per il Natale con la preghiera, la penitenza ed opere di amore »
  43. La conversione dura tutta la vita
  44. La Madonna vuole che cominciamo a vivere radicalmente la nostra vocazione
  45. « Abbandonate i vostri cuori a me »

Meditazioni di P. Tomislav Vlasic e P. Slavko Barbaric dal luglio al dicembre 1985

A MARIA REGINA DELLA PACE con amore dai figli dei gruppi di Milano e Lecco

"Il momento della preghiera è il momento della trasfigurazione dell'anima, perciò dobbiamo essere pronti a mettere tutto sulla croce, perché soltanto se l'uomo vecchio muore saremo trasformati. Dobbiamo permettere a Gesù di fare questa trasformazione, questa trasfigurazione della nostra anima. Ecco, il mio desiderio è che voi seguiate questi messaggi in modo particolare attraverso una preghiera continua, quotidiana,. silenziosa, profonda, per essere trasfigurati.

E sarebbe bello, bellissimo, se la gente potesse dire di voi: "La cosa più bella sono gli occhi di quell'uomo che ho incontrato oggi sulla strada". Se noi fossimo così testimoni davanti alla gente, presto il mondo sarebbe cambiato, trasfigurato. Cercate di farlo per essere testimoni della trasfigurazione di Gesù nei vostri cuori ».

(P. Tomislav Vlasic, 6 agosto 1985)
Milano, 10 marzo 1986

Dio ha deciso di purificare il mondo

Se voi date uno sguardo ai Vangeli delle ultime domeniche, Gesù di che cosa ci ha parlato? Gesù ha parlato della sua sofferenza e della nostra sofferenza.

Gesù ha cominciato a dire agli Apostoli apertamente che deve soffrire non per metterli in crisi, per spaventarli, ma perché loro sappiano che devono attraversare la Croce, la sofferenza. Quando noi sentiamo questa parola allora siamo consapevoli che dobbiamo attraversare la Croce, la sofferenza.

Se noi non siamo consapevoli di questa realtà allora non siamo veri cristiani.

Qui si presenta un problema per il pellegrino, un problema che, se non risolto, diventa fonte della paura, ma se risolto diventa speranza verso il futuro.

Ieri ho letto su un mensile Croato della Germania occidentale che l'anno scorso si sono dati quattrocento milioni di marchi tedeschi per l'aborto. Chi pagherà questo davanti a Dio? Chi lo pagherà? Pagheremo noi. Tutti quanti.

Vi ho portato soltanto un esempio. Chi pagherà per i drogati? Chi pagherà per gli uccisi? Chi pagherà per coloro che muoiono di fame? Tutto questo è l'ingiustizia sulla terra che deve essere pagata. Viviamo in una civiltà praticamente senza Dio. Purtroppo anche noi cristiani quando siamo sulle strade delle città non siamo diversi dagli altri, viviamo un complesso dell'ateismo. E noi cristiani se non facciamo qualche cosa per portare la gente verso la speranza, allora ci rimane la Croce durissima.

Perciò, guardare a un futuro che sarà bello vuol dire non vedere il peccato del mondo. Se noi in questo momento, quando la Madonna ci invita, non vediamo questi peccati e non vediamo il bisogno della conversione, della penitenza, della preghiera, allora non abbiamo capito il momento in cui viviamo.

Non c'è bisogno di pigliar paura del futuro, ma c'è bisogno di guardare il futuro con la luce della fede, della vita soprannaturale e c'è bisogno di impegnarci per il futuro del mondo, affinché gli uomini siano salvati e affinché sulla terra ci sia una vita più bella. Ma sarà difficile se il mondo continua a vivere senza Dio.

Da tutti questi messaggi io so questo di sicuro: Dio ha deciso di purificare il mondo. Se noi ci convertiamo allora questa purificazione sarà facile, dolce; se il mondo non si converte, non è pronto ad accettare il programma di Dio, Dio procederà attraverso i sacrifici, attraverso sacrifici che non saranno volontari. Dovete essere realisti: se voi volete riparare la vostra casa, vedete quali difficoltà ci sono e, quando Dio vuole riparare questo mondo che vive l'ateismo, quante difficoltà ci sono davanti a noi. Dobbiamo essere realisti e guardare il futuro con realismo, però con pace; se volete ritrovare la vostra pace guardando il futuro, allora dovete diventare « sacrifici volontari ». Tanti con la volontà scelgono i sacrifici, i digiuni, le sofferenze per Dio, affinché Dio salvi il mondo.

Questa è la realtà del Vangelo quando Gesù disse agli Apostoli apertamente che doveva soffrire. Ha preso volontariamente il sacrificio per salvare i fratelli, perché attraverso il sacrificio - nel quale offriamo tutto a Dio - noi facciamo la cosa migliore davanti a Dio. Per questo la Madonna ci invita al digiuno, per questo la Madonna ci invita alla conversione, per indicare una decisione radicale di seguire Dio, di appartenere a Dio.

Parlando della sofferenza, il Vangelo dice che dovete tagliare la mano, dovete tagliare la gamba; i teorici dicono che è troppo. Ma questo non è troppo. Se voi avete un membro distrutto dite al medico: « Taglialo per salvarmi la vita ». « Togli il mio occhio per salvare l'altro, per salvare la vita ». Così dobbiamo comportarci anche di fronte alla vita eterna. Se non ci comportiamo così di fronte alla vita eterna, non siamo realisti, non vogliamo salvare la vita; vogliamo salvare centomila lire, vogliamo salvare una cosa, vogliamo salvare una macchina, ma non la nostra vita.

Cominciate a pulire le vostre case delle ricchezze superflue.

Vedrete il bisogno di tagliare di continuo: tagliare le abitudini, tagliare il tempo, tagliare le cose, tagliare i piaceri; quante cose ci sono da tagliare!

Se noi saremo in grado di allontanare tante cose, tanti programmi, tanti desideri, allora arriveremo a comprendere la gioia della sofferenza su cui dobbiamo riflettere venerdì nella festa di S. Francesco.

Voi sarete in grado di accogliere la parola di Dio soltanto nella misura in cui avrete rinunciato alle cose, in cui avrete fatto penitenza; perciò la penitenza con la preghiera vale di più. Sono due vie: senza la preghiera il digiuno zoppica, senza il digiuno la preghiera zoppica, tutti e due ci aiutano e ci portano avanti. Per questo la Madonna ha detto in modo particolare di digiunare. Ci sono persone che non riescono a digiunare ad acqua e pane, però nessuno è disobbligato a digiunare. Ci sono mille modi per digiunare. Bisogna digiunare, perché il nostro corpo che porta preoccupazione per il mangiare, per il denaro, per i piaceri, bisogna svuotarlo come quando si fa una cura, bisogna purificarlo, bisogna purificarlo anche per la vita spirituale, così che noi non siamo preoccupati anche se stiamo tutta una giornata senza mangiare, ma siamo come Gesù nel deserto che dopo quaranta giorni non era preoccupato, poteva sopportare, perché viveva della Parola di Dio. Ecco il senso della penitenza, del digiuno, il senso dei sacrifici. Un'altra cosa: se volete andare avanti e seguire la Madonna fate dei sacrifici volontari.

Quei quattrocento milioni di marchi bisogna compensarli, bisogna pagarli, facciamo sacrifici per i peccati del mondo.

Senza di questo non abbiamo capito la Messa, perché la Messa non è soltanto il sacrificio di Gesù Cristo, ma deve essere il mio sacrificio unito con Gesù Cristo, il mio sangue, il mio sudore unito col sudore di Gesù Cristo. Allora la Messa diventa quello che Gesù ha voluto.

(P. Tomislav Vlasic - 29 settembre 1985)

 

 

PC version: Questa pagina | Medjugorje | Apparizioni  | Messaggi  | Articoli i Attualitaè  | Galleria[EN]  | Medjugorje Videos[EN]